domenica 31 maggio 2015

La verità ti fa male lo sai..


La mia fama mi precede e e mi perseguita...
Non so spiegarlo a parole quanto faccia male...
...La fottuta verità.

24 commenti:

  1. Ma chi ha scritto sta roba? Chi è stato così indelicato (per non dire peggio)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Non può essere un amico vero allora...

      Elimina
    3. L'ha definito "uno scherzo ingenuo" :'(

      Elimina
  2. Non si rende conto sul serio allora

    RispondiElimina
  3. Come sempre...chi non ha un dca non può immaginare quanto queste cose facciano male....non ci pensare...e forza!

    RispondiElimina
  4. Cara Softy, leggendo questo messaggio mi sono messa nei tuoi panni, e non ti nego che avrei avuto la tua stessa reazione. Fa male sentirsi dire queste cose, anche se sono "scherzi ingenui", fa tanto tanto male molto più di quanto immaginano.
    Quello che per loro può essere una cosa detta con leggerezza e addirittura "simpatica" per noi è la fine del mondo, perché noi la leggiamo in tutt'altro modo.
    Si vede però che non è detto con cattiveria ( anche se non è affatto una giustificazione, io non farei mai certe uscite!) e detta da un uomo ti assicuro che non ha quella cattiveria che potrebbe avere una donna se ci pensi, non era sua intenzione ferirti! Come dice Annie chi non ha un disturbo alimentare non sa quanto possono colpire certe frasi.
    Capisco però che ovviamente è stata una coltellata per te, ti capisco benissimo ( purtroppo) io mi sono sentita dire di tutto, anche ora che peso 47 chili, da gente di minimo 100 e non scherzo, ti dico solo che mi è stata regalata una giacca taglia L, ti dico solo che mi stava tre volte e avresti dovuto vedere le goffe giustificazioni che davano, solo perché non immaginavano fossi magra. E ahimè ce ne sarebbero di esempi!
    Questo per farti sentire meno sola, mi sono dilungata ma ci tenevo tanto! E sai cos'ho imparato?! LASCIALI PERDERE, TUTTI! Può sembrare scontato ma non lo è, in fondo. Loro non sanno niente, e purtroppo, non possono capire!
    Ti stringo fortissimo, ti sono vicina.
    Ti ringrazio di cuore del tuo commento, ti seguo da tantissimo da questa estate!
    Ti ho seguita sempre e adesso finalmente ho trovato il momento giusto di commentare!
    Ti ripeto, lasciali stare, vai avanti a testa alta!
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille.. Mi ha fatto molto piacere leggere il tuo commento.
      Lo so bene, le battute me le hanno sempre fatte, dai 70 ai 50 kg.. Ma fanno sempre ugualmente male..
      Una mia amica, la prima volta che dimagrii arrivando a 60 kg mi disse che facevo impressione e si rifiuto di salutarmi, quando ci siamo viste. L'impressione le è passata, dato che ho perso altri 11 kg.. E quando sono tornata a 57 è stata la prima a farmi notare di essere ingrassata -.-
      Non devi aspettare il momento giusto per scrivermi, mi fa sempre piacere ricevere un pensiero, anche solo una parola :)

      Elimina
    2. Non ho commenti per la tua amica. Ma come si può parlare così? E qui non è un discorso di: lei non ha un DA non può capire. Qui si parla di essere civili

      Elimina
    3. Io la interpreto come abitudine... Sono sempre passata da un estremo all'altro molto in fretta, e anche in modo evidentemente pericoloso e sbagliato. Ho perso i primi 10 kg in neanche due mesi, ed era risaputo che mangiassi solo minestrone e andassi in palestra tutti i giorni... Per cui, abituata a vedermi grassa e pigra, scoprirmi dimagrita e sapendo come ci ero riuscita le ha fatto impressione. Si è poi abituata alla cosa, ed io ho anche reagito piuttosto male.. Durante i primi mesi di DCA ero attaccatissima alla malattia, la difendevo con le unghie e con i denti, mi voltavo ringhiando contro chiunque osasse dirmi qualunque cosa.. Magari per gli altri, dopo due anni, io stavo anche bene, era la nuova normalità a cui si erano abituati.. E, quando ho rimesso 8 kg praticamente in un mese e mezzo, li ho sconvolti di nuovo...
      Secondo me alle persone non importa se pesi 100 kg o se ne pesi 40. Si abituano a vederti in un modo e sono tranquille... E' quando modifichi il tuo peso, in un modo o nell'altro, che le sconvolgi, spongendole a parlare di più...

      Elimina
  5. I commenti del c...o, che brutta cosa.
    "Ah ma allora mangi anche tu!" "Non fare quella sempre a dieta che pranza con lo yogurt tanto poi a casa la sera chissà che mangi!"
    ... Cose dette così, che neanche si ricordano di aver detto... E tu che reagisci digiunando oppure buttandoti sul cibo perché "tanto ormai".
    Odio anche io questo tipo di commenti. Lo odio perché mi rovina la reputazione di "quella-che-mangia-poco", come fosse realmente una cosa di cui vantarsi poi!
    Tesoro... Cerca di non chiuderti ancora di più, coraggio: se ti va raccontaci anche qua, in privato, distraiti dal pensiero del cibo dei numeri della gente ... Devi pensare a te e solo a te per stare meglio. E per stare meglio non intendo tornare a non mangiare naturalmente, ma VIVERE Softy, affrontare la vita con una maggiore leggerezza e soprattutto consapevole di quanto vali!!!
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So bene cosa intendi... Io ho reagito mangiando, ieri, melanzana a pranzo e zucchina a cena, e oggi non ho ancora deciso se pranzare o meno...
      Anche io ci tengo molto alla mia reputazione. E la cosa assurda è che funziona! Tutti sanno che io sono quella che si intende di cibo e alimentazione, che sa cosa fa male e cosa fa bene, quali sono gli effetti negativi dell'olio di palma e perché non si deve mangiare carne. Nessuno, da anni, mi vede mangiare pane e pasta, formaggi e salumi, pizza e kebab. Mooolto raramente mi vedono mangiare all'Università, solo quelle rare volte in cui da casa mi porto zucchine e uova sode, ma mai al bar o in mensa.
      L'unica cosa che mi fotte, e qualcuno ormai lo sa, sono i dolci.. Per il resto continuo ad avere la fama di quella che non pranza, che mangia solo verdure, ecc...
      Una cosa che mi dà soddisfazione è che la gente, vedendomi ingrassata, non riesca a spiegarselo. Magari pensano che sia un problema della tiroide, lo stress o un'intolleranza... Non immaginano quanto la mia sweets addiction sia forte, quante migliaia di calorie e kg di cioccolato io sia capace di ingurgitare in mezz'ora. E finché non lo sapranno, anche io potrò fingere che sia tutto un errore... Perché se non mangi pane pasta e pizza non puoi ingrassare! Lo sanno tutti!
      Per questo mi colpisce così tanto che tocchino il mio punto debole, la dipendenza da dolci...

      Elimina
  6. Ciao, so che non ci conosciamo ma leggere questo screen mi ha fatto sentire nei tuoi panni e mi ha fatto venire voglia di conoscerti... sei di Palermo no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, sono di Palermo, ma studio a milano per ora.
      Puoi scrivermi per e-mail, è scritta nel box a destra :)

      Elimina
  7. E' vero, una cruda verità che fa male. Ma da una parte, io cerco di mettermi nei panni dell'altro, che è sempre molto poco fine nel dire determinate cose: non ci sono dentro a determinati disagi, non sanno quanto può far male una cosa che dicono, anche se cercano di dircela in un modo carino per alleggerire la tensione...

    RispondiElimina
  8. Come vorrei essere una di quelle persone che riescono a considerare un messaggio simile "uno scherzo ingenuo", vorrei essere una di quelle ragazze autoironiche che ridono dei propri goffi tentativi di dimagrire, vorrei ridere con sincerità quando il mio amico I., dopo anni, racconta di quella volta che dichiarai di voler dimagrire mentre mangiavo un panzerotto di Luini e non ricordare quell'episodio con rabbia e vergogna, nonché come l'ultima volta che sono stata con lui da Luini.
    Come fa la gente a ridere delle proprie debolezze così platealmente, a scherzare sul proprio sedere molle, a fare battute sulle maniglie dell'amore? Io non riesco, per me il grasso è un argomento tabù e capisco quanto possa fare male quel messaggio, ancor più perché è lo scherzo ingenuo di un amico che vede in noi quello che noi non vorremmo mai vedere.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio problema è invece opposto... Io sono molto autoironica, è la mia arma di auto difesa. Se io dichiaro tutti i miei difetti, li continuo ad affermare, li esagerò e li manifesto... Tu non hai un modo per ferirmi, anzi, dato che io tendo ad esagerarli, gli altri sono portati a sminuirli.
      E' quando mi prendono di sorpresa che fanno più male..

      Elimina
  9. Tu non sai quanto ti capisco. Questa estate avevo scritto un post proprio perché mi avevano detto che "mi sono esplose le tette" e che "sono ingrassata".
    io passo le giornate ad auto insultarmi, a dire davanti agli altri sorridendo che sono morbida, cicciotta, cosi spero che quando (se mai) qualcuno farà un commento sul mio corpo io non reagirò male, perché già lo so.
    Invece sai, Softy, io so di essere grassa. Ma non è un segreto e non sono una cretina. Io so che mangio seimila calorie in quindici minuti. Io mi peso e il numero è 65 quindi Megan fox non posso esserlo. Io ho preso venti chili, quindi magra non sono. Ma ti assicuro che quando mi dicono "sei ingrassata" io, come se non lo sapessi, come se non lo vedessi, come se non me lo ripetessi di continuo!!!, come se non lo dicesse la bilancia!, mi sento morire.
    ogni volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente.... Io di kg ne ho ripresi 13.. Forse di più, dall'ultima volta che mi sono pesata... Ed è esattamente così anche per me...

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Non c'è che dire, proprio un commento insensibile. So che dirti che lui non era in mala fede non ti consola, ma credo fosse così.
    Lo dico per esperienza (la maggior parte dei miei amici sono maschi) che la loro sensibilità è lontana chilometri dalla nostra. Con loro scherzo tutto il tempo (sul carattere, l'aspetto, ecc) e inevitabilmente si finisce anche sul "sei grassa". E tu immagini e capisci come ci si sente.
    Secondo me dovresti parlargliene, dirgli che questo tipo di commenti ti fa stare male, e poi amici come prima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che non era in malafede.. Io non ce l'ho con lui, ma col fatto che abbia ragione. Non è lui a ferirmi, ma la verità..

      Elimina

Sii civile, non serve insultarmi per parlare con me.