martedì 21 aprile 2015

boh..

Sono ancora viva.
Sto ancora di merda.
La vita mi scorre addosso, il tempo vola via ed io resto immobile, bloccata, avvolta nel mio bozzolo di grasso.
Tra 3 giorni ho un esame ma non riesco a studiare.
Tra 10 giorni si laurea la mia migliore amica ed io ho addosso 10 kg in più del necessario, 15 kg in più di quanti ne vorrei pesare.
L'estate è alle porte e io non ho una maglietta che mi entri.
Non riesco a parlare col mio fidanzato, non riesco ad aprirmi, non riusciamo a comunicare.. Al telefono solo convenevoli e silenzi..
Mi sento così sola.. Così spaventata..
Sto male anche fisicamente. Sempre gonfia, dolorante, stanca. Ho giramenti di testa, pesantezza.. Ho smesso di mangiare carne e ho drasticamente ridotto latticini e uova. Ho il ferro basso, ho comprato gli integratori ma non li ho ancora cominciati a prendere.. Mi faccio del male ancora per un po'.
Il ciclo mi viene tutti i mesi, puntuale e abbondante.
"Finalmente! Era ora che ti tornasse! Vuol dire che ora stai bene!"
No. Vuol dire solo che sono grassa. Grassa come avevo giurato a me stessa che non sarei mai più stata..
Non posso ancora credere che questo corpo deforme sia mio.. Non riesco ancora a rendermi conto di ciò che mi sono fatta..
Faccio come la volpe con l'uva. Fingo che essere magra non sia poi così importante, che nella vita ci siano altre priorità, che posso farne a meno..
Ma lasciate che io raggiunga quell'uva.. Me ne basterebbe solo un acino, e mi consacrerei di nuovo al demone.
Sarò di nuovo magra. Non so quando, ma intuisco come...
Vorrei solo essere abbracciata. Vorrei che chi mi sta accanto riuscisse ad intuire tutto il dolore che mi ostino a negare e a nascondere. Vorrei un abbraccio sincero, stretto, prepotente, che sappia contrastare la mia resistenza e sappia abbattere la mia ambivalenza e diffidenza, che mi porta prima a strusciarmi e poi a soffiare, come un gatto di strada.
Vorrei trovare un messaggio del mio ragazzo, un semplice sms, vorrei solo che mi dicesse che mi ama, che noi siamo più forti dei miei demoni, del tempo e della distanza, che noi ce la faremo, che lui non è stanco e che vale la pena lottare per me, con me.
Vorrei pensare anche io le stesse cose. Sono stufa di ripetermi che lo so che mi ama. Vorrei solo sentirglielo dire..
Vorrei solo crederci.

Spero che voi state bene. Mi mancate.

10 commenti:

  1. Brava. Ti giuro che condivido ogni tua singola parola,
    Sono super d'accordo in merito al bisogno di affetto. Alla estrema necessità di sentirsi ripetere di non essere sole, di essere forti, di essere desiderate. Il bisogno di decine di abbracci, di parole confortanti, di una pacca sulla spalla, di un sorriso...
    Bisogno di presenze costanti, continue per superare il diavolo che abbiamo dentro.
    Pure io non urlo, nego i miei bisogni di affetto, mi rinchiudo in me stessa con la speranza fissa di essere cercata, di essere amata....... Aspetto e nell'attesa mi faccio sempre più male, mi odio sempre più.
    Il tuo voler essere magra è il risultato di mancanze. Capisco il desiderio, ma va contrastato, va colmato con altro.
    Non è il tuo obiettivo vitale essere magra, ti sembra, tu vorresti solo stare bene, sentirti in pace e, quando non lo sei, credi che il modo per raggiungerlo siano quelle brutte strategie che ormai conosci...


    Scusa l intrusione, ma il post, come vedi, mi ha preso!!!!

    RispondiElimina
  2. Eccoti <3
    Ti sono accanto, per tutto...

    RispondiElimina
  3. Sento la disperazione nelle tue parole e la capisco troppo, purtroppo. (Scusa il fastidioso gioco di parole).
    Nella vita ci sono altre priorità rispetto all'essere magra, ma tu non ne sei convinta, altrimenti non ti staresti dannando di non essere magra, forse ti staresti godendo la vita come chi non pensa che la vita sia legata al cibo e di poterne godere solo con venti chili in meno.
    Però vorrei poterti abbracciare e dire che ti capisco e che anche se la comprensione non lenirà il tuo dolore, potrà almeno farti sentire meno sola. Ti scrivo in privato.
    Un abbraccio! ❤️

    RispondiElimina
  4. Ciao... Come sai ti posso capire... Ecco io penso che più ci si lasci andare e più sia difficile e complesso rimettersi in carreggiata.
    Il pensiero che riconosco nelle tue parole è quello che faccio io: questo corpo non è il mio, io sento di pesare molto meno, io non mi riconosco. Ergo, non mi guardo allo specchio e non compro vestiti.
    io so che questa non sono io, come tu senti di non appartenerti, adesso.
    quello che ti distrugge è il continuo rimandare: visto che un giorno tornerai a restringere, sarai magra, ti entreranno magliettine e pantaloncini... Perché non torturarti ancora un po'?
    ebbene io non ho consigli da darti, purtroppo. Però davvero, se ti va di parlare, di sfogarti, di ricevere solo un po' di ascolto io sono qui... Perché come sai vivo esattamente quello che Vivi tu...
    Forse posso consigliare ad entrambe di non prolungare ulteriormente questa autodistruzione: se non sei in grado di dire basta oggi, non lo potrai fare mai.
    domani sarà oggi. E poi non ci saranno piu domani in cui riporre le tue aspettative.
    lo vivo sulla mia pelle.
    Non è per dirti che non ne uscirai mai, ma semplicemente che devi iniziare a farlo lentamente, da adesso. Perché sarà sempre troppo tardi..

    RispondiElimina
  5. mi rileggo nelle tue parole, davvero.
    la sensazione di un corpo che non è come vorresti, dopo aver sperimentato la magrezza perduta.
    e lo studio: non so che darei per no pensare al mio grasso e studiare come si deve per gli esami.
    ti sono vicina

    RispondiElimina
  6. Grazie ragazze.. Splendide come sempre.

    RispondiElimina
  7. Anche io sto attraversando un periodo di malessere e sinceramente non so come uscirne, anche io tra una settimana ho un esame e ancora non ho studiato nulla. Anche io mi vedo e anzi sono fuori forma...però lasciati dire una cosa: non puoi pretendere un abbraccio se non parli, non ostri il tuo dolore e fingi che va tutto bene. Le persone non possono stare lì a immaginare.
    Il tuo ragazzo ti ama si ma non aspetterà in eterno anche perchè si che il vostro amore potrebbe essere più forte dei tuoi demoni, ma tu sei veramente disposta ad abbandonarli quei demoni? Se no allora la vedo buia...
    Ti amo tu gli e lo dici?

    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si che glielo dico.. Ce lo diciamo spesso.. Non nella maniera dei film, ma ce lo diciamo..

      Elimina
  8. Ciao tesoro! Aggiornaci ... Come ti senti? Non so se stare qui possa essere un bene per tutte, ce lo siamo detto in tante svariate volte, che può motivarti ma anche gettarti nel buio .. Non so, a me fa piacere però quando ci sei, e spero che pian piano tu possa capire qual è il modo giusto per affrontare i tuoi demoni.
    Cerca di guardare in fondo, Softy, perché -come sai benissimo- passare da un estremo all'altro non può che abbatterti fisicamente e mentalmente, e non risolve i problemi.
    Io sono SICURA che tu hai un'enorme forza dentro, un potenziale inespresso che vorrei mettessi a frutto per STARE BENE; Tanto bella lo sei comunque :)
    Bacio

    RispondiElimina

Sii civile, non serve insultarmi per parlare con me.