giovedì 18 settembre 2014

Proseguo!

Ciao belle!
Non scrivo tutti i giorni ma non mi dimentico della sfida!

Day 3: What do you define as a binge?
Mah non lo saprei dire con chiarezza nemmeno io... Ero arrivata ad un punto in cui un'abbuffata non si distingueva dall'altra, il tempo era scandito dal cibo, non passava più di un'ora senza che io mangiassi. Passavo l'intera giornata in cucina, aprendo continuamente ante e sportelli, dispensa, frigo, freezer, e di nuovo dispensa, mangiando a casaccio e alla rinfusa, senza mai fermarmi.
Non c'è niente di peggio... Stavo proprio malissimo fisicamente. Intossicata da morire, se mi alzavo dalla sedia mi girava tutto, mi mancava l'aria, non respiravo, avevo continui attacchi d'ansia, panico o quello che è. Per binge si intendono anche altre cose, ovviamente, come le singole abbuffate contestualizzate in un tempo e spazio preciso e limitato. Ma io non ne ho più.... Ormai o non toccavo proprio cibo o, se cominciavo a mangiare, poi non riuscivo a fermarmi, e continuavo per ore e ore.
Fermarmi dopo il pasto per me è importante, anche se magari mangio molta frutta, per restare "soddisfatta" e non essere motivata a cercare cibi diversi, come i dolci.

Day 4: A picture of one snack you had today that you felt was a good portion size.
Non faccio spuntini. Mi sforzo di mangiare solo a pranzo e a cena. Mi sforzo non nel senso che nel resto della giornata resisto alla fame, perchè per ora non ne ho proprio, mi sforzo di non digiunare più che altro. L'altra sera ero da sola, perchè i miei hanno mangiato mentre io ancora cucinavo per me e se ne sono andati. La tentazione di posare tutto in frigo e andarmene anche io era molto forte, ma mi sono imposta di sedermi e cenare con ciò che mi ero preparata. L'impulso di abbuffarmi post senso di colpa da "pasto immotivato" poi c'è stato eccome, ma sono rimasta seduta finchè non mi è passato.
Di pomeriggio negli ultimi due giorni mi sono scolata 1 litro di coca cola zero al giorno. Direi che mezzo litro l'ho sentito come una buona porzione, un litro magari è eccessivo, ma cercherei di non sentirmi in colpa anche per quella...

Day 5: What do you usually binge on? Do you have certain trigger foods?
Fino a un mesi fa vi avrei detto "solo cioccolata in tutte le sue forme, e gelato!" Non mi sarei mai avvicinata a qualcosa di salato, non mangiavo formaggi da anni, e neanche biscotti perchè troppo pieni di burro. Invece in quest'ultimo mese mi sono abbuffata veramente di tutto. Yoghurt, biscotti tipo frollini e biscotti ripieni tipo al limone o al bergamotto, formaggi di tutti i tipi (galbanino, scamorza fresca e affumicata, parmigiano e grana padano, asiago, ecc), gelato, barattoli di lenticchie, frutta sciroppata e qualsiasi altra cosa fossa presente in frigorifero, freezer o dispensa. SCHIFO.

Per ora sta andando davvero bene, sia dal punto di vista alimentare che da tutti gli altri!
16/09
P: fettina carne rossa, 3 funghi tagliati a fettine, 1 spicchio d'aglio, frutta.
C: scatoletta di tonno al naturale, 1 pomodoro, broccoli bolliti, frutta.

17/09
P: fettina carne rossa, mezzo formaggino, broccoli bolliti, frutta.
C: scatoletta di tonno al naturale, un uovo, broccoli bolliti, frutta.
Non volevo mischiare così le proteine, ma i broccoli facevano proprio schifo, e se nel piatto non aggiungevo qualcosa, non riuscivo proprio a mangiare!

[Tutto rigorosamente scondito, non metto mai nulla, neanche sale.
Per "frutta" non intendo 1 frutto, ma "mezzo frutteto" cit. lalka. Mi piace come espressione!]

Ho perso 1 kg e mezzo finora. Continuo a pensare che sarei dovuta dimagrire di più, più in fretta, in maniera più evidente... ma di fatto un kg e mezzo in 4 giorni non è male, considerando che non faccio nessun tipo di attività fisica... Cammino soltanto, e neanche tanto. Le solite passeggiate col cane e qualche piccola commissione. La tendinite, o quello che è, non mi vuole proprio passare, e non riesco a fare nessun tipo di sforzo con le gambe -.-
Negli ultimi 3 giorni sono uscita tutte le sere, anche se non sono stata fuori molto tempo e il cellulare non ha quasi mai abbandonato la mia mano. Ma almeno ho visto delle persone che non vedevo da parecchio tempo, sono stata un po' in compagnia, ho scambiato quattro chiacchiere e niente.. ne sono comunque soddisfatta. L'alternativa era restare a casa a guardare la tv, dato che neanche posso andare in palestra! Sono doppiamente soddisfatta perchè due sere su tre erano dei compleanni, e io non ho toccato nessuna delle due torte!
Per tenermi occupata di pomeriggio, che di solito è il momento peggiore della giornata, perchè non faccio assolutamente nulla e la cucina è a completa disposizione, e anche per fare un po' di "volontariato", ho proposto a una mia amica di venire a studiare da me, così l'aiuto a preparare una materia, dato che a settembre non ha fatto neanche un esame! Ha accettato e verrà oggi pomeriggio! Spero di saperla davvero aiutare e di non farle perdere solo tempo!

Teniamo alla fine la notizia più importante: Sono entrata alla Bicocca, a Milano!
Quarta in graduatoria.
Corso di laurea magistrale in Psicologia dei processi sociali, decisionali e dei comportamenti economici. Figo no?
Peccato che a casa mia sia iniziata la guerra fredda.
"Te ne vai e mi lasci sola, ti sembra giusto?"
"Non ti ho partorita perchè tu un giorno te ne andassi?"
"E con il tuo ragazzo come farai? Sua madre sta male, non verrà certo a Milano da te! Vi lascerete!"
"E con il cane come fai? In aereo non possono viaggiare i cani, spesso non pressurizzano le stive e gli scoppiano i timpani! E il treno ci mette un sacco di tempo, come lo tieni? E lì dove lo metti? E come fate a tornare?"
"E quanti soldi ci vogliono? Se ne andranno 1000 euro al mese!"
"Per un pelo sbattevamo, ma come guidi! ... Se ci prendeva e mi rompevo il bacino però effettivamente non potevi partire, saresti dovuta rimanere ad assistermi!"
Sono alcune delle innumerevoli chicche di mia madre.
Che a Milano gli affitti siano allucinanti è vero. Una ragazza che conosco è entrata alla Cattolica, e ha già delle coinquiline. Pagano 550 euro l'una per avere la stanza, e condividono cucina e bagno.
Io, per portarmi il cane e per poter ospitare il mio ragazzo quando (si spera) verrà a trovarmi, cercavo un minuscolo minilocale, invece che una stanza in un appartamento condiviso. E a meno di 650 euro al mese non si trova niente.
Poi metteteci le spese per cibo per me, croccantini e fialette per il cane, libri, cancelleria, mezzi di trasporto, aerei o treni per tornare a casa, varie ed eventuali...
Io cercherei di risparmiare il più possibile, ovvio. Mangerei solo cibo comprato al supermercato, mai a mensa o comunque fuori casa. Se anche facessi amicizia con dei colleghi, non uscirei mai a cena fuori nè prenderei da bere nei pub, ecc. Sto cercando un posto dove stare il più vicino possibile alla Bicocca, così da non dover neanche spendere soldi in autobus o metro..
Ma la spesa di certo è ingente.
Tant'è che oggi sarei dovuta andare dalla psicologa, ma ho disdetto dicendole chiaramente che non ho fondi. Non voglio far spendere altri soldi ai miei genitori mentre sono a Palermo, dato che dovranno già dissanguarsi per me nei prossimi due anni.
Tra l'altro non rientro nei requisiti per la borsa di studio proprio per pochissimo, il nostro reddito è leggermente più alto del limite massimo previsto. Così ci tocca pure pagare tutte le tasse universitarie per intero...
Insomma il termine per immatricolarsi scade il 23 settembre ed io non so ancora se lo farò oppure no.

Aneddoto simpatico: Quando ho scoperto di essere entrata, ero contenta ed euforica, ma mi è subito risuonata in mente la frase "Non premiarti col cibo, non sei un cane!" così ho dato un biscotto al mio cane! xD

Baci

8 commenti:

  1. Mamma mia, che allegria tua mamma!! Certo le spese ci saranno, io che sto a Roma lo so bene però potresti anche un pò contrattare sui prezzi degli affitti. Io scesi di 50€ con questo metodo che alla fine fanno 600€ in meno all'anno. Di libri puoi comprarne di usati...insomma farai sacrifici ma secondo me lasciare casa è proprio quello che ti ci vuole, pensa solo a te stessa. Potresti stare meglio e ricominciare da capo, in un certo senso. Non farti influenzare da tua madre e digli che i figli prima o poi se ne vanno, è una cosa naturale, o vuole che resti a casa a fare la calza fino a che non diventi una simpatica zitella? Devi farti la tua vita.

    RispondiElimina
  2. SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    sono un filino contenta della novità! io ero sicura sicura sicurissima che ce l'avresti fatta, hai visto?! che bello! bicocca è carinissima poi, super attrezzata! intorno ci sono molte case per gli studenti, ma non so se è una zona cara. però come dice MArcella, anche io ho vissuto da studente fuori sede, e le spese sono tante, ma si trova il modo di gestirle e di risparmiare un po' su vari fronti!
    Non ascoltarla tua mamma, è un discorso che abbiamo fatto già: è la vita, i figli non sono proprietà dei genitori (mi spiace per i genitori che leggono). non voglio dire che non devi amarli ma il legame resta, non sono i km che fanno una famiglia!!!

    Sul resto, sei stata brava ad uscire, continua così! Sul fronte cibo, beh diciamo che per equilibrare un po' i DA dovresti almeno pensare di reintegrare un qualche carboidrato, che certamente eviterebbe anche di mangiarti mezzo frutteto ... Una fettina di pane integrale, 30 g di riso integrale, una galletta ... Almeno per iniziare!

    Ti abbraccio e ti festeggio a distanza <3

    RispondiElimina
  3. Qnd ho letto ke mi hai citato x il frutteto ho riso tantissimo xD....metto la firma sulla cit....cmq io ti consiglio di fare colazione...considerate le abbuffate violente ke hai alle spalle nn vorrei ke ti trovassi di nuovo nella furia del momento....io se devo preferisco saltare il pranzo ma nn la colazione,.,,difficilmente riuscirei a intrattenere rapporti sociali, sarei in coma. Cmq ti sento molto positiva e felice, bene! Di certo il giusto atteggiamento ti aiuta!! :)

    RispondiElimina
  4. Che bella, bella, bella notizia!!! Prima di tutto complimenti! Quarta in graduatoria.. é fantastico!! Se è ciò che vuoi fare, vai a milano! Mi ci rivedo perfettamente nei discorsi che fa tua madre. I miei si comportano allo stesso modo. E non c'è cosa più odiosa che dare la colpa ai figli, solo perché loro non riescono a separarsene. Riguardo all'appartamento prova magari a vedere un po' più distante nelle zone che magari costano meno. Magari risparmi, anche se dovrai pagare l'abbonamento al pullman/metro.
    Cogli l'occasione, non sprecare quest'opportunità!
    Riguardo al fattore cibo stai andando benissimo. Sforzati di mangiare sempre un po', così cadere in abbuffata sarà più difficile!
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  5. Sono felice che tu ti stia riprendendo. Mi raccomando, cerca di non restringere, punta all' equilibrio e alla serenità.
    Per la scuola invece non so cosa consigliarti non avendo mai vissuto quell esperienza. Però posso dirti una cosa: i risultati migliori si ottengono solo con gli investimenti più rischiosi. Tu sei il tuo futuro, investi su te stessa. La cosa più importante è che tu faccia una scelta ponderata, e farai la scelta migliore.
    Un bacio!

    RispondiElimina
  6. Accidenti, tu vai a Milano per la magistrale e io da Milano me ne vado per farla :) gli affitti sono davvero allicinanti, lo so... In più la vita è piuttosto cara, così come l'università, ma un modo si trova sempre per far fronte alle spese (io almeno ce l'ho fatta per quasi un anno!). Mi stupisce molto la reazione di tua mamma, dovrebbe essere contenta e fiera di te, l'università a Milano è rinomata e ti potrà aprire un sacco di porte per il futuro, non dovrebbe esser così egoista e volere che tu rimanga a casa. Se hai voglia scrivimi, anche io sto cercando di gestire un trasferimento imminente XD

    RispondiElimina
  7. Complimentissimi per l'università!! Spero tanto che tu riesca ad andare a Milano, cerca di far capire ai tuoi quanto è importante per te, vedrai che una soluzione la trovi :-) io so che nel campus della Bicocca ci sono alloggi per gli studenti, non ho idea dei prezzi però...sicuramente non spenderesti per i mezzi di trasporto..Facci sapere come va a finire...
    Per il resto fai bene a cercare di uscire di casa anche se a volte è proprio difficile...
    Ti abbraccio
    P.S. io da quest'anno studio alla Bicocca ;-)

    RispondiElimina
  8. Bravissima!!!
    Non puoi perdere quest'occasione, cerca di far capire a tua mamma quanto è importante per te, si tratta del tuo futuro, ma anche del tuo presente. Cambiare aria potrebbe farti molto bene e aiutarti anche dal punto di vista del cibo.
    Detto questo. Gli affitti a Milano sono molto alti e so che può essere brutto pensare di condividere la casa con qualcuno ma sarebbe l'unico modo per riuscire a scendere sotto i cinquecento euro. La Bicocca è un po' fuori dal mondo ma ora con la lilla è diventata più raggiungibile quindi oltre a cercare in zona Bicocca prova anche in zona Niguarda Ca' Granda, nel quartiere Isola che sta diventando sempre più bello e quindi forse anche più caro ma che fino a un paio d'anni fa era abbastanza conveniente per gli studenti e in generale sulla stessa linea della metro, al massimo ti fai un po' di mezzi per arrivare in università ma riesci a risparmiare sull'affitto.
    Purtroppo è una zona che conosco poco ma m'informo un po' da amici che abitano da quelle parti se sanno di qualcuno che affitta, nel caso ti faccio sapere.
    Per quanto riguarda il cane Italo offre sistemazioni comodissime per i cani accanto al padrone, senza guinzaglio e senza museruola, e ti dà un tappetino sul quale farlo stendere, acqua e a volte passano anche a darti i biscottini! Sono gentilissimi, io sono andata su e giù da Napoli con il mio cane e si è sempre trovato bene, è stato trattato benissimo. Magari però soffrirà rimanendo tutto il giorno da solo in un appartamento, potresti provare a cercarne uno con un balcone per farlo svagare.
    Però ti boccio l'idea di non uscire mai con i compagni di corso. Milano paradossalmente non è molto cara per quanto riguarda i divertimenti - esci per un aperitivo e con cinque euro hai cenato e sistemato la serata - e soprattutto l'università è molto più divertente se hai tanti amici con cui uscire :)
    Spero che tu riesca, così magari ci s'incontra.
    Un bacio!

    RispondiElimina

Sii civile, non serve insultarmi per parlare con me.