lunedì 23 giugno 2014

...

Ansia da esame.
Mia madre mentre studio viene a parlarmi di Martin. "Ti ricordi quando..? E di quella volta.. E i suoi occhi.."
Io non posso pensare ai suoi occhi.. L'ho trovato io lo scorso ferragosto, abbandonato e con le zampe rotte. Zoppicando e scodinzolando mi è venuto incontro. Quando è stato abbastanza vicino a me, mi ha guardata negli occhi. Quei grandi e dolci occhi marroni.. Ci ho visto la sua anima. Ci ho visto l'amore e la tristezza. Ci ho visto me stessa. L'ho guardato negli occhi e l'ho portato a casa.
Io non posso pensare ai suoi occhi, e lei lo sa.
Sorrido, mi mostro comprensiva ma distaccata. Se ne va e mi crolla tutto addosso.
Pianti muti e disperati, lacrime, singhiozzi, testa tra le mani, disperazione, vuoto. "Perchè?"
Cibo.
Voglio morire.

Ho chiesto alla psicologa se la prossima settimana possiamo vederci due volte o una volta per due ore.
Mi farà sapere.
Eppure vorrei interrompere la terapia.
Sento di non andare da nessuna parte.
Vorrei tornare da quegli occhi...

8 commenti:

  1. il momento in cui si vuole abbandonare è quello non bisogna mollare. sii forte. ti sono vicina.

    RispondiElimina
  2. Guarda ho due cani e sono consapevole che prima o poi questo momento arriverà, spero il più lontano possibile! Bisogna solo avere forza e coraggio e non pensarci perchè peggio! Il tuo cane sa che lo hai amato e se non ci pensi non significa che non lo ami più.

    Io ormai ho smesso di andare dalla psicologa, lei non mi ha più cercato e io idem :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io la mia la pago una volta al mese tipo, devo comunque andare una volta a darle gli arretrati :)
      Lì stesso deciderò se dirle addio o arrivederci.

      Elimina
  3. é difficile purtroppo.. lo so ma si forte.. un bacio grandissimo ♥

    RispondiElimina
  4. Non credo esistano parole in grado di aiutarti. Posso solo dirti che ci sono passata tante volte... Essendo una "gattara" ho portato a casa tantissimi gatti negli anni e ancora adesso mi viene il mal di pancia se penso alla loro morte :( o al momento in cui, dopo la lussazione alle vertebre post crisi distonica, ho dovuto vendere il mio cavallo... Ho pianto tantissimo e non è nemmeno morto, posso vederlo quando voglio (l'ha comprato una mia conoscente)... Insomma, so quanto è straziante e so che non posso alleviare in alcun modo la tua sofferenza. Ti sono vicina, però <3

    Smettere la terapia?
    "Obiettivo : rinascita". Non puoi rinascere se continui inesorabilmente su questa strada... La terapia è la mappa che può indirizzarti sulla via corretta!

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo con *Viellina*, tra l'altro nel tuo ultimo post ho commentato proprio una cosa simile parlando del titolo del tuo blog Obiettivo: Rinascita. Te lo ridico: ti eri prefissata proprio una rinascita, era questo che volevi, dobbiamo combattere di più !! Ce la farai! Bacio

    RispondiElimina
  6. Non so se questa terapia ti sta aiutando, certo se ci vai una volta 4 volte al mese, un'altra una ecc... Non funzionerà nè questa nè alte. Devi essere costante in terapia altrimenti non ha senso, è troppo discontinua. Ad ogni modo se dovessi capire con questa psicologa non fai passi avanti, che ti sembra non serva allora smetti pure ma solo per cercarne un'altra. Da un lato ti direi di continuare perché i risultati si vedono a lungo termine, dall'altra credo che se la persona è giusta ci si affida lo si sente che ti aiuterà.

    RispondiElimina
  7. Ciao Softy, ti lascio un abbraccio perché so quanto sia straziante perdere qualcuno. Peloso o meno, è un pezzo di noi che se ne va e non torna. E' una ferita che rimane aperta.
    Ma non pensi che il tuo cane vorrebbe vederti serena, realizzata e sorridente?
    Adesso hai un angelo in più che ti accompagna, cerca di andare avanti. Ti abbraccio

    RispondiElimina

Sii civile, non serve insultarmi per parlare con me.