mercoledì 9 aprile 2014

compleanno

Come qualcuna ricordava, oggi è stato il mio compleanno. 22 anni persi.
Sono stata 3 giorni a reggio calabria dai miei nonni. E non ho fatto altro che mangiare. Porzioni super abbondanti, antipasto primo secondo contorno frutta e dolce a tutti i pasti. Nessun tipo di movimento o attività sportiva, nemmeno una passeggiata o 4 gradini. Cerco di rifiutare quante più cose possibili, limitando le porzioni o i condimenti, sputando qualcosa di nascosto. Ma il problema è che sono cretina, profondamente cretina. Il pezzo di formaggio lo sputo, la mortadella la rifiuto, la pasta non la mangio, il pane non lo voglio, scarto i legumi dal minestrone, svuoto il profiterole dalla panna, nascondo nel fazzoletto il pezzo di mozzarella di una melanzana alla pizzaiola, e poi ogni sera, subito prima di coricarmi faccio fuori decine di biscotti, wafer e pezzi di cioccolato. Più cretine di così si può essere?
La situazione è già complicata di per sè (sappiamo tutte come sono fatti i nonni) ma la verità è che non sarebbe così disastrosa se io mi limitassi a mangiare ciò che mi mettono nel piatto, senza incursioni fuori orario in cucina! Cretina.
Il mio stomaco se la gode, più riceve cibo e più ne chiede, mangio e dopo un'ora mangerei ancora di più. Il mio intestino si rifiuta di lavorare, aspetta che io torni nel mio bagno probabilmente. Anche i miei muscoli sono in letargo. Meno li si usa e meno si ha voglia di usarli. Se prima stavo sempre in movimento e non riuscivo a sedermi neanche per mangiare, ora se mi alzo e faccio più di 3 passi quasi mi gira la testa. Dormo 10 ore a notte, tra le briciole dei biscotti, e il libro che mi ero portata da studiare giace dimenticato in fondo alla borsa.
Ho ricevuto 3 vestiti in regalo. Uno 38 e due S. Insomma le taglie più piccole che c'erano, e mi stanno anche comodi, specialmente i due S, del tipo che hanno la cerniera ma li infilo senza aver bisogno di aprirli.
Piccole soddisfazioni.
Domani torno a casa, domani rivedo il mio ragazzo, domani andrò in palestra.
Non so quando mi peserò.
Buonanotte a tutte, cioccolato e biscotti a me.

10 commenti:

  1. È proprio quel rinunciare a tutto durante il giorno che ti fa buttare sui biscotti, lo so perchè faccio le stesse cose che descrivi tu, dovremmo cercare di rilassarci e tutto verrebbe spontaneo, facile a dirsi...

    RispondiElimina
  2. Auguri intanto cara <3 che questo compleanno ti porti serenità

    RispondiElimina
  3. tantissimi auguroni per un felice e sereno compleanno...cerca di prediligere frutta e verdura...tu pure Calabrese sei?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, sono siciliana, ero dai nonni per il compleanno! Altro che frutta e verdura... Per mia nonna non è cibo se non trasuda olio!

      Elimina
    2. Bella la Sicilia! ! ! Mizzeca la stessa di mia nonna, ,, , ho i nonni calabresi. !, , si abbufano di olio e ogni santa cosa la mangiano con il pane, ,,, ti capisco! !!

      Elimina
  4. Io non so come facciate o.O
    A parte il fatto che io ho sempre detestato mia nonna proprio a causa del cibo (già alle elementari ci ho litigato di brutto un paio di volte), non capisco come facciate a fingervi "normali".
    Ieri hai detto che il tuo ragazzo, sbottando al primo sintomo, ti spinge a comportarti più o meno normalmente... Ma come si fa? Io non ci sarei mai riuscita, MAI O.o
    Quando ero in 5a sono andata in montagna (abbiamo una casetta su) il giorno di Pasqua e, nonostante ci fossero i miei nonni ed altri miei parenti, io non ho mangiato niente tutto il giorno. Non sarei mai stata in grado di farlo, avrei avuto una crisi isterica/suicida rovinando la giornata a tutti...
    Se riesci a fingerti normale, almeno in parte, significa che hai una forza immensa, una forza che io non avevo... Usa in modo costruttivo questa forza, usala per trattenerti la sera e per goderti il cibo di giorno.
    Anche se tu pensi di non esserne in grado, io credo che tu lo sia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso capire.. Io per esempio odio il cibo che comprano e cucinano i miei genitori. Non mangio mai insieme a loro. A natale non mi sarei seduta a tavola se al posto della carne e dell'altra roba varia non avessero preso il sushi.
      Comunque auguri in ritardo ! Vedrai che ti rimetterai presto in sesto da tutto quel cibo ! Forza =)
      Anche io ho questa mania strana che in compagnia magari non mangio nulla ma poi finisce che a casa mi abbuffo di nascosto. Strani meccanismi.

      Elimina
    2. Guarda Viellina, non e` una forza ma piuttosto una costrinzione.
      Parlo secondo la mia esperienza personale.
      In casa mia non esistono le frasi : oggi non mangio, non mangio la pasta o il pane, non mangio cosi` tanto ma la meta`, non ho fame, non voglio le verdure condite ecc.
      Quindi io per esempio non mi fingo normale ma sono costretta ad esserlo, ed e` opprimente la cosa.
      Dipende molto da dove ti trovi e con chi! I miei genitori non permettono nulla, fossi stata io quella bambina in quinta elementare i miei mi avrebbero fatto mangiare in un modo o nell'altro. Mai sono stati permissivi in questioni alimentari! Non so quanto sia giusto, anzi non penso proprio che sia giusto.
      Comunque a volte capisci che non siamo noi a deciderlo purtroppo.

      Elimina
  5. Innanzi tutto, anche se in ritardo, auguri! E grazie per il commento. Poi io sono del parere che non siano 22 anni buttati al vento. Anche se magari carichi di episodi o situazioni che vorremmo dimenticare ci hanno comunque insegnato qualcosa, ci hanno cambiate. Ogni giorno che passa ci cambia.
    Ti auguro di riuscire a riprendere il controllo affiancata dal tuo ragazzo che credo sia la cosa più bella che una ragazza possa avere. Un bacio <3

    RispondiElimina
  6. Auguroni!! Ho capito solo ora chi sei e mi fa piacere saperlo :):)
    Bacioni <3

    RispondiElimina

Sii civile, non serve insultarmi per parlare con me.