martedì 25 febbraio 2014

Una carezza all'autostima

Ciao bellissime! Torno ogni tanto a raccontarvi qualche novità!
Dopo l'ultimo post, rileggendolo ho pensato "ma perchè?" Mi sono chiesta perchè faccio sempre così. Nascondo sempre la testa sotto la sabbia prima ancora che arrivi la tempesta, e mi dico "tanto non ce la faccio, è inutile" prima ancora di provare. Invece ho deciso che quell'esame che avevo già abbandonato avrei provato a darlo. Così ho fatto una full immersion totale di tre giorni, senza quasi respirare per non sprecare tempo. Per fortuna comunque l'esame è stato spostato, a oggi. Così ho continuato il mio studio matto e disperatissimo e, non so come ho fatto, ho imparato tutto. Ma proprio bene, sapevo tutto, ero sicurissima e abbastanza tranquilla quando oggi sono andata all'università. Ho preso 30 e lode, l'unica a prendere più di 27-28. La professoressa era contentissima, ha voluto firmarmi personalmente il libretto, mi ha chiesto il cognome mentre me ne andavo per appuntarselo e mi ha detto di andare al suo ricevimento la settimana prossima per parlare della tesi, vuole che io la faccia con lei. Quando sono uscita tutti mi hanno fatto i complimenti, una ragazza di cui non sapevo neanche il nome ma con cui avevo solo scambiato 4 chiacchiere durante gli altri esami mi ha addirittura abbracciata forte. Ero felicissima. Non tanto per il voto in sè, sarei stata contenta anche se avessi preso di meno. Ero felice perchè ce l'avevo fatta. Mi ero messa di impegno ed ero riuscita a raggiungere un obiettivo, seppur minimo. Mi mancano ancora 5 materie e non so se riuscirò a laurearmi entro la fine dell'anno, ma non importa. Sono riuscita a fare qualcosa per cui avevo già buttato la spugna. Mi sono dimostrata che ce la posso fare, se voglio. Se ci si impegna a fondo, tutto è possibile. Lo scrivo non per vantarmi, ma per fornirvi uno stimolo, per darvi coraggio. Non abbandonate i vostri sogni, non pensate che tanto è tardi, che tanto non ce la farete, che tanto non ne vale la pena. Non buttatevi giù prima ancora di cominciare. Siete capaci di fare qualunque cosa, vi serve solo crederlo!

Per quanto riguarda il fronte cibo, il consiglio è ancora lo stesso. Potete essere normali, potete mangiare di più, potete uscire dal tunnel, basta volerlo. Ho fatto giorni anche da 1700 calorie, senza contare le cose masticate e sputate, e ho sempre mantenuto il peso. Nell'ultima settimana, dopo quel 52,0 mi sono pesata altre 3 volte. Ho rilevato un 51,6 un 52,1 e oggi (ieri ero troppo nervosa per quest'esame, ho mangiato troppo a pranzo e masticato e sputato troppo cibo di pomeriggio e di sera avevo mal di pancia e non ho mangiato) 51,3. Mi sono trovata sgonfia, e ho messo dei jeans stretti che non avevo più il coraggio di mettere da mesi. Beh non mi stavano stretti. La giornata è cominciata benissimo ed è continuata meglio. Ora vedremo come finirà xD Stasera vado al cinema con un'amica. Mi pesa molto non andare in palestra, dato che non ci sono andata neanche ieri, ma dato che ieri sera non ho mangiato e probabilmente non mangerò anche stasera, cerco di non angosciarmi troppo.

Non sto dicendo che sia tutto rose e fiori, che la vita è fantastica e sono felice di tutto, eh. In questa settimana ci sarà un motivo se mi sono pesata ben 4 volte. Ci sono stati momenti davvero brutti, in cui mi guardavo allo specchio e scoppiavo a piangere, in cui cercavo di farmi del male e se non mi sono tagliata è stato solo perchè ho una serie di fobie che mi avrebbero portata a credere di aver preso chissà quale malattia come il tetano o infezioni varie. Il mio ragazzo tornerà la settimana prossima e io vorrei con tutto il cuore che restasse lì un altro mese. Non voglio essere cattiva, è solo che non sono pronta. E' un brutto periodo, in cui sono molto confusa. E' proprio per questo che oggi sono così contenta e così positiva. Aver fatto un esame, tra l'altro andato così bene, ad alcune di voi potrà sembrare banale ma per me è tantissimo, perchè credevo di non esserne più capace, di non essere capace di fare proprio nulla. Invece mi sono accorta di essere ancora in grado di concludere qualcosa, ed è questo che mi fa piacere. Penso che tutto verrà da sè un po' alla volta. Giovedì andrò dalla psicologa e le cercherò di parlare di alcune cose recenti, come il chew&spit che ultimamente faccio sempre più spesso, e che credo sia la causa del mio gonfiore e mal di pancia costante. Dopotutto se i succhi gastrici si formano durante la masticazione, quello che avviene nello stomaco in assenza di cibo è solo immaginabile.. E anche se non mastico e sputo a stomaco vuoto, i succhi gastrici di ciò che c'era prima si uniscono a quelli nuovi, e li sento proprio fare a pugni.
Comunque oggi sono convinta che tutto sia possibile, infatti sono riuscita a pranzare normalmente, e non sento il bisogno di abbuffarmi, ho assaggiato l'impasto della torta al cioccolato che sto facendo per i miei fratelli e adesso porto fuori il cane. Camminerò un po', andrò a trovare mio padre in ospedale e poi mi preparerò per uscire.
Volevo solo (e spero di esserci riuscita) trasmettervi un po' di positività, un po' di coraggio e autoefficacia, più che autostima! (Sentirsi capaci e competenti, pensare di potercela fare, più che piacersi!)
Vi stringo forte. Un bacio a tutte!

11 commenti:

  1. Beh dai ci sei riuscita, esco da una giornata di merda, piangevo sul divano e ho pensato di guardare blogger e c'era il tuo post.. Anche se ora non credo sia davvero tutto possibile basta impegnarsi, almeno non x il mio problema..

    Cmq vedi che x lo studio invece funziona volere e' potere? Sono contenta che hai capito che non sei fallita come pensavi, nessuno dovrebbe pensarlo mai..

    Il tuo ragazzo sta via x lavoro? Non lo vuoi vedere xke non sai piu cosa provi? Forse e' solo la lontananza, il non vederlo mai che ti ha allontanato anche mentalmente e non solo fisicamente, credo che invece dovervi vedere ti chiarira' le idee..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lavora sulle petroliere, è stato via 4 mesi già.. è che è un periodo troppo confuso, volevo un po' più di tempo per sistemarmi..

      Elimina
  2. Bravissima. Ho aperto un blog oggi ma ti seguo da tanto,anche quando avevi il vecchio blog. Penso tu stia facendo dei progressi, vedrai che a piccole dosi tutto migliorerà e piano piano sarai sempre più serena. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. Non sono molto presente ultimamente però ti leggo cara Softy, congratulazioni del tuo successo in tutti i sensi, davvero. Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Con il tuo ragazzo, anche se non è il momento opportuno per te visti tutti pensieri che hai in testa, secondo me devo fermarti un attimo e pensare, con lui puoi parlare, lui ti può capire (almeno spero sia così), non vederlo come un problema, vedilo come un possibile aiuto. Se lo vedi diversi... un motivo in più per fermarti e riflettere un attimo. Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Non è affatto banale superare un esame. Puoi essere fiera di te stessa. Spero che continuerai a mantenere questo spirito combattivo .. È lo spirito giusto ! Un bacio <3

    RispondiElimina
  6. Un passo alla volta, tutto tornerà a posto <3
    In bocca al lupo stellina ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (e complimentoni per il tuo esame!!!!! *_*)

      Elimina
  7. Altrochè se trasmetti positività! ^__^
    Poi, è ovvio, neanche la vita migiore del mondo o il momento migliore del mondo è tutto rose e fiori... inevitabilmente anche nei buoni momenti ci sono delle spine... Bisogna solo cercare di cogliere il meglio, e non fasciarsi la testa ancor prima di averla battuta.
    Tu hai tanta grinta, e io sono certa che quello che vuoi lo realizzerai, non solo sul fronte universitario, ma anche su quello alimentare. Ci vorrà tempo, pazienza, voglia di rialzarsi dopo ogni ricaduta, e non sarà affatto divertente... ma ce la puoi fare. CE LA PUOI FARE.
    Ti abbraccio...

    RispondiElimina
  8. Complimenti per il successone accademico! E complimenti soprattutto per la positività che traspare da questo post, la voglia di fare e di reagire e la forza che trasmetti anche a chi ti legge, abbiamo tutte bisogno di credere nelle nostre possibilità e di essere spronate e questo post è molto molto motivante.
    Per quanto riguarda il tuo fidanzato, anche a me capita delle volte di non essere contenta di vederlo il weekend quando sono molto di cattivo umore o delusa da me stessa (lui vive in un'altra città in settimana) ma devi capire se sono più le volte che hai voglia di vederlo o più quelle in cui preferiresti rimanere sola e soprattutto se questo dipende più da te o da lui! Un bacio!

    RispondiElimina
  9. Ma che bello!!!! é proprio vero, a volte ci si sente giú, non ci si piace , si vede tutto nero perché si é persa la capacitá di credere in se stessi, di poter fare qualcosa, di riuscire nei propri obiettivi..ma tu non ti sei data per vinta e hai creduto in te stessa..e questo ha ripagato, non solo scolasticamente ma con la conferma di ció che giá sapevi e che forse, ti eri solo dimenticata..che puoi farcela, che sei capace e hai il potere e le risorse in te per affrontare qualsiasi cosa!
    Bravissima!!:) sono davvero contentissima di quello che ho letto!!

    RispondiElimina

Sii civile, non serve insultarmi per parlare con me.