lunedì 6 gennaio 2014

Something..

Ciao bellezze! Per ora va un po' così, non lo capisco nemmeno io. Ho perso di nuovo i ritmi fame-sazietà. Mangio per noia, per voglia, per istinto, per dovere.. A volte ogni mezz'ora, a volte dopo 8 ore. E a parte il pranzo e la cena mangio sempre di nascosto, e poi pulisco tutto eliminando ogni prova. Non so perchè lo faccio e non so nemmeno dirvi se mi abbuffo, ormai non lo capisco più.. Non so più nemmeno cosa sia un'abbuffata. Da quando ho alzato l'introito calorico, ho reintrodotto alcuni alimenti e ho smesso di contare ossessivamente le calorie, non so fino a che punto io possa considerare un pasto uno spuntino o un'abbuffata.. Se supera le 300 calorie? Le 500? Le 800? Se è fatto solo di dolciumi? Se mi fa male la pancia ma mangio ancora? Se dura più di un tot di tempo? Se poi mi sento in colpa? Se non avevo fame?
Ho perso quelli che erano i miei parametri guida.. Per esempio mangio ogni giorno kg e kg di arance, anche per ore consecutive. Ma non so se sono abbuffate.. Poi non mi sento male e di certo non ingrasso..

Oggi ho mangiato troppo e troppo spesso.. Mi vergogno davvero molto del mio D.A, ma voglio riportarlo lo stesso. Perchè per ora mangerei veramente TUTTO. Non c'è un cibo particolare che mi attira di più, non sono indirizzata solo verso i dolci, no, mangerei davvero tutto. Svuoterei il frigorifero, il freezer e la dispensa, saltando dal dolce al salato senza problemi.
Per questo ho preferito rintanarmi in camera mia e metterlo nero su bianco, per razionalizzarlo, per calmarmi, per dissuadermi.

06/01/14
Peso: 51,3 (Senza essere andata di corpo.) [Altezza: 162 cm. Bmi: 19,55]
9:30 = 2 creme al cioccolato da 125 gr (300) + 6 gallette e 1/2 di riso (200) + un po' di cacao amaro in polvere (50?)
-1 ora e mezza a camminare fuori col cane
13:00 = una scatoletta di tonno al naturale (60) + 2 cucchiai rasi di fiocchi di latte (?) + passata di pomodoro + sparacelli bolliti
14:00 = 100 ml di latte scremato (33) + 25 gr bustina per cioccolata calda (diluendola nel latte p.s., che ha 46 cal x 100 ml, il risultato avrebbe 107 cal x 100 ml. Quindi stimo una 60ina di calorie) + 3/4 di galletta di riso (22) + punta di cucchiaino di cacao amaro in polvere (10?)
15:00 = 1 fetta e mezza di pane integrale (90) + un po' di formaggio spalmabile al salmone e qualche pezzo di salmone affumicato (?)

Sommando solo ciò di cui sono sicura si arriva già a 825 cal. Quindi approssimando il resto oggi credo proprio di essere sulle 1000 calorie.. Di cibo stupido e inutile, tra l'altro. Tutti zuccheri e grassi.
Stasera ho una festa di compleanno, devo essere lì alle 21.30. E' la scusa ideale per saltare la cena. Esco alle otto e mezza, dico ai miei che mangio fuori e agli amici che ho mangiato a casa.
Lo vorrei fare sopratutto per disintossicarmi.. Ho un sacco di problemi di stomaco per ora, e continuare a mangiarci sopra schifezze di certo non mi fa bene... Sono gonfissima, piena di aria, lo stomaco non fa altro che gorgogliare ininterrottamente, ho difficoltà ad andare in bagno.. Non so se è l'effetto dei legumi di due giorni fa o se è perchè ho mangiato delle cose scadute.. Non pensate che siamo dei morti di fame costretti a mangiare solo robaccia, anzi.. mia madre compra un casino di roba, senza però organizzarsi per usarla, e poi finisce che tra una cosa e l'altra della roba scade o marcisce, e si butta. A me si spezza il cuore a buttare il cibo.. Ok non immaginatevi chissà che quantità, si parla di avanzi, resti, poca roba. Ma a me viene male lo stesso, è uno spreco. Così spesso pur di non buttare le cose (quelle che non possiamo dare ai cani, come le uova o il latte) finisco col mangiarle io. E non sempre il mio stomaco prende bene la cosa...
Se riesco veramente a non mangiare nulla fino a domani mattina, spero di disintossicarmi un po'.
E sì, lo ammetto, spero anche di rivedere il 50. Il minimo che ho toccato è stato 50,5. E' stato bellissimo. Ero sgonfia, leggera.. Adesso mi sento così gonfia e pesante che potrei fare un buco nel pavimento cadendo a terra.
Lo so che la differenza è impercettibile, lo so che mezzo kg non cambia nulla, nemmeno si vede, magari è solo acqua, e distribuito in un metro e mezzo quadrato di superficie corporea non può fare la differenza, ma la fa per me. Ed è sbagliato, ovviamente, come tutto ciò che faccio e che penso per ora.

____________________________________
Edit 01:47:
Io lo sapevo! Non devo più uscire di casa! Non posso farlo, non posso andare alle feste di compleanno, non posso uscire coi miei amici! Finisce sempre così!
Ho fatto come avevo detto, niente cena. Sono uscita verso le 9, sono andata a prendere la mia amica, siamo andate alla pista di pattinaggio, abbiamo passeggiato un po' e pattinato per mezz'ora. Stavolta sono riuscita a non cadere a terra! E' stato divertente, poi abbiamo camminato ancora un po'..
Stavo bene, mi sentivo serena, non pensavo più al cibo. L'ultima volta avevo mangiato alle 15, ma non sentivo per niente fame, avevo ancora lo stomaco in subbuglio, ogni tanto faceva ancora le capriole, volevo tenerlo a riposo completo per almeno 20 ore.
Ma alle 23.30 bam! Torta! Ripiena di ricotta al cioccolato (qualcuno vociferava nutella). Coperta di zucchero a velo. Fatta in casa.
Troppo bella per non assaggiarla, troppo buona per non fare il bis (e il tris)... Insomma, altre 1000 calorie non me le ha levate nessuno! Buonissima davvero, ma questo non mi fa sentire meno in colpa! Ho mostrato un po' di ansia, e mi sono sentita rispondere: "Ma dai, l'ha fatta mia madre, mica è stata comprata!" - "Ah quindi tua madre non ci ha messo il burro? O lo zucchero? O il cacao? O la farina? L'ha fatta con acqua e carta?!" - "No, beh che c'entra.. Dico solo che fatta in casa è più genuina.. In quelle comprate c'è sempre di tutto e di più! Tutti quei dolcificanti che le rendono proprio sdegnose..!"
Se vabbè come no. In certi casi è solo meglio lasciar perdere, più ci rimugino, più il mio cervellino bacato si mette a contare e ricontare calorie, più vado in ansia/panico. Ho cercato di camminare il più possibile, con le scuse più assurde. Poi siamo andati in un pub, al chiuso, attorno a un tavolo. Di nuovo panico. Avevo bisogno di muovermi, dovevo assolutamente fare qualcosa per bruciare calorie. Mi sono seduta sul bordo della panca e ho sollevato da terra le gambe, facendo delle sforbiciate a mezz'aria. Gli altri conversavano ed io fingevo di ascoltare, sorridevo e annuivo, mentre contavo mentalmente i secondi e le ripetizioni. Non saprei proprio dirvi di cosa abbiano parlato.. Sono stata lì 40 minuti ma non ricordo assolutamente nulla. C'ero, ma non c'ero. E' quello che mi capita sempre quando mangio, specialmente se mangio troppo. Alla fine me ne sono dovuta andare, sforbiciare in aria e controllare con la mano sulla pancia la contrazione addominale non era abbastanza. Ho passeggiato un po' fuori, da sola, al buio, all'1 di notte. Poi sono tornata a casa, e ho fatto gli 8 piani di scale a piedi. Sono arrivata al mio pianerottolo e sono scesa di nuovo, per poi risalire, ancora e ancora. Poi sono entrata in casa, mi sono levata i jeans aderenti e ho fatto 300 squat più altri esercizietti per le cosce.. Ma l'ansia non se ne va. Non ho mai desiderato tanto come adesso vomitare..
Non superavo le 1200 calorie da.... boh, da una vita.
Altro che digiuno, altro che riposo, altro che disintossicazione. Mi è rimasto tutto sullo stomaco, mi sento un groppo allucinante, respiro a fatica. Sì, certo, è l'ansia, ma direi che anche 200 gr abbondanti di torta super calorica contribuiscono. Sono una stupida. Una maledetta stupida ingorda e grassa. Domani non oserò pesarmi. Urge un bel minestrone, pranzo e cena, e BASTA. Fanculo, fanculo tutto.
Torno ai miei squat e alla ginnastica. Tanto so già che domani mi peserò, mi deprimerò e mi abbufferò. Va sempre così. Meglio massacrarmi ora, è la giusta punizione che merito. Fanculo a me!
______________________________

Mi sa che mi è di nuovo saltato il ciclo. Dal 15 luglio non mi è venuto fino al 29 ottobre, poi il 2 dicembre e fin'ora niente.. Magari tutti questi attacchi di voglia di cibo dipendono proprio dagli ormoni.. Boh, spero che mi venga, durante il mese.

Giovedì scorso avevo appuntamento dalla psicologa, così ho messo la sveglia. Poi lei ha spostato l'appuntamento al giorno dopo, ma io non ho modificato la sveglia.. Risultato? Dovevamo vederci alle 9 e mezza dall'altra parte della città, e io mi sono svegliata alle 10 e mezza. Quindi incontro saltato, in teoria dovrebbe farmelo pagare lo stesso ma spero che non lo faccia.. Ci rivediamo questo giovedì 9. E mercoledì 8 riprende anche il gruppo di terapia all'università.
Magari sentirmi un po' di occhi addosso potrebbe farmi tornare a pensieri più saggi. Vedremo.

Scusate il post inutile e noioso, ma ogni tanto ho voglia di dire qualcosa, pur non avendo molto da dire.
Vi stringo tutte! Buona settimana!

16 commenti:

  1. gnegnegne, il "sii civile" qua sopra mi tentaaaaa!!!!! ma proprio perchè sei tu potrei insultarti un po' per finta no??!! sei alta come me!! (..alta..) io in genere considero tale un'abbuffata quando mangio in modo compulsivo (cioè sono fuori, lo sento), e generalmente, a meno che non mi fermi qualcuno o che qualcosa mi impedisca di continuare, vado avanti finchè non ce la faccio più...quindi molto molto oltre il fabbisogno giornaliero fisiologico di una persona (forse anche 5000 kcal). se tu mangi poco ma di continuo quello lo definirei spizzuccare!! teoricamente non va bene nemmeno quello, perchè come dici tu mangi più per noia o altro che per fame, e poi fai confusione tra fame e sazietà. comunque meglio quello dell'abbuffata!! sai in questo momento ho pensato: se vivessimo insieme potremmo monitorarci a vicenda, e forse un po' ho capito il senso di una comunità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe carino vivere tutte insieme! Mi sono flashata un sacco sul tuo commento.. pensavo tipo alla matrioska, le bamboline una dentro l'altra. Ogni bambolina dovrebbe avere un lucchetto, e ognuna di noi una chiave. In fondo, nell'ultima bambolina vuota terremmo la chiav

      Elimina
    2. Chiave* della cucina, in modo che possiamo accedervi solo tutte insieme, contemporaneamente! Geniale no? XD

      Elimina
    3. ahah bellissimo!!!! la matrioska golosa!!! idem per l'accesso a bar pasticcerie e supermercati però!! e vogliamo parlare delle macchinette all'università? meglio di no va'...

      Elimina
    4. Per quelli è sufficiente uscire di casa senza soldi ;)

      Elimina
  2. Gruppo di terapia all'università ? Cos'è ? 0.0 Non ricordo tu lo avessi nominato..
    Comunque mezzo chilo, razionalizza, è poco. Spero che ti venga il ciclo perché ciò giustificherebbe il gonfiore che senti, ma anche perché sarebbe più sano che tu lo avessi regolarmente. Il D.a che hai scritto non mi sembra catastrofico..anzi!! È normale ! Non è esagerato. x il resto penso tu debba sforzarti a non mangiare roba scaduta. Davvero. Non torturare lo stomaco così.. Non andrai di certo all'inferno o cose simili x aver buttato del cibo nella spazzatura ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ne ho parlato tante volte in realtà... terapia di gruppo, la faccio da settembre, una o due volte la settimana. Siamo un gruppo eterogeneo, ognuno ha i suoi problemi, io non parlo molto dei miei, però è comunque un'eaperienza costruttiva!

      Elimina
    2. Scusa mi deve esser sfuggito..comunque ho letto adesso l'EDIT e penso che con tutti quelli esercizi qualcosa dovrai aver recuperato..secondo me se hai mangiato la torta è perché non avevi cenato..magari la prossima volta fatti due uova in camicia, verdure e ti sazi non avendo poi più voglia di altro :)

      Elimina
  3. una volta ho letto che un' abbuffata si riconosce non tanto per il tipo di cibo che hai mangiato, la quantità o la durata, ma per l'atteggiamente con cui mangi.
    cioè anche se tu mangiassi finocchi sconditi è l'atteggiamento che conta, se sei compulsiva nel mangiare finocchi allora è un'abbuffata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora mi abbuffo sempre di arance..

      Elimina
  4. Credo che ti farebbe bene parlare con la psicologa perchè in questo momento mi sembra proprio tu stia riperdendo il controllo che sembrava (un pochino per lo meno) stavi guadagnando. Lo dico per te stella, non mi piace sentirti così, chiama e fissa un appuntamento ti fa bene, non puoi vivere così o non sarà vivere veramente. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'appuntamento è già fissato cara, ci vado questo giovedì :) venerdì scorso l'abbiamo saltato a causa mia e non mi ha fatto bene..

      Elimina
  5. Anche se non sono abbuffate, si tratta pur sempre di alimentazione molto disordinata, ne è la prova la reazione del tuo corpo che ti sta lanciando dei segnali d'allarme e un un chiaro invito a trattarlo meglio di come stai facendo.
    Per inciso: meglio una torta ipercalorica fatta in casa che una di quelle merendine industriali light dentro le quali ci ficcano chissa' quali porcherie.
    Meglio un piano alimentare da 2000 calorie distribuite regolarmente nei macronutrienti e in 5-6 pasti, che un d.a. come quello che hai postato.
    Non impiegarci quasi 20 anni come me per capirlo.
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione su tutta la linea.. ma una cosa è la teoria, e ben altra cosa è la pratica.. sapere queste cose non mi impedisce di avere attacchi d'ansia al primo sgarro..

      Elimina
  6. Non è affatto un post inutile e noioiso... quando scrivere serve come valvola di sfogo, non è mai una cosa inutile il farlo.
    Detto questo, credo sia perfettamente inutile farti ogni qualsiasi discorso sull'alimentazione disordinata etc, perchè credo che tu sia perfettamente consapevole di questo, e quindi non c'è bisogno di mettere i puntini sulle "i", basta rimettersi alla tua intelligenza.
    Vorrei solo dirti una cosa a proposito della tua serata di compleanno... Hai scritto che, prima della torta, hai trascorso una bellissima serata... Perciò, perchè vorresti privarti in futuro di una cosa che ti ha fatto stare bene?... Io credo che siano proprio queste piccole cose che ci fanno stare bene che danno un senso alla vita e che ci aiutano ad allontanarci pian piano da certi pensieri... Hai sgarrato con la torta? A parte il fatto che un singolo sgarro non cambia niente nel computo totale, ne sei consapevole, e cercherai di fare di meglio la prossima volta... magari semplicemente mangiando qualcosa prima di uscire, al fine di non avere poi tutta la golosità che ti ha portatao a cedere. Si sbaglia tutti, siamo essere umani... L'importante è vedere l'errore in quanto tale, e cercare di non ripeterlo in una seconda occasione... Senza per questo doversi privare dei momenti divertenti della vita...

    P.S.= Ti ringrazio per l'ultimo commento che hai lasciato sul mio blog, ti ho risposto lì!... Un abbraccio...

    RispondiElimina
  7. Ciao tesoro,
    Questo post potrebbe essere una copia dei miei pensieri..tant' è che se trovi la via d'uscita prima di me fai un fischio!
    Anche io faccio fatica con i segnali di sazietà e fame..cioè non è che quantitativamente sia tanto, a volte mangio finche me la sento e poi smetto..però questo mi fa sentire un po come se mi riempissi sempre e quando non ho fame perchè sono triste o roba cosi mi dico "ok, finalemente sono vuota" e posso riempirmi davvero lo stomaco per fame.
    Eppure riguardando indietro dico anche non sempre mangio, a volte non lo faccio neanche per cui non è nemmeno quello il problema, pero come dirti lo capisco il continuare a sentire il bisogno di mangiare per svariati motivi..
    A me a volte fa davvero sentire esausta, come non potersi svuotare mai.
    Che bello pattinare, io lo adoro ed è un sacco che non vado!
    Mi fa piacere che vai ancora agli incontri di gruppo e dalla psicologa!spero piano piano ti stia servendo e ti dia un momento di sfogo dalla quotidianità..
    Un abbraccio grande:)

    RispondiElimina

Sii civile, non serve insultarmi per parlare con me.