giovedì 2 gennaio 2014

2014

E' cominciato un altro anno. Perciò anzitutto auguri a tutte, che possiate ottenere tutto ciò che avete sempre desiderato. Io al momento desidero solo restare a galla.
Per ora sono troppo confusa, ho troppi pensieri che mi ronzano in testa, troppi dubbi, troppe cose in sospeso. Mi sono resa conto di alcune cose.. Per esempio non è casuale il numero di ore che passo in cucina rispetto a quelle che trascorro nella mia stanza. Usare il pc portatile, giocare al cellulare, parlare al telefono, fare le parole crociate, studiare, giocare col cane, sono cose che potrei fare ovunque. Perchè scelgo la cucina?
E non è casuale che tra i tanti lavoretti casalinghi io scelga proprio quelli relativi al cibo. La mia stanza è sempre un caos, ma la cucina la tengo sempre in perfetto ordine. So sempre l'esatta quantità, varietà e data di scadenza del cibo presente in casa. Ordino e sposto pacchi e barattoli da qui a lì, sistemandoli per tipologia o categoria.
E nessuno potrebbe mai vedermi con una scopa o una pezza per spolverare in mano, o ancora peggio con un cacciavite. Ma mi occupo di tutto ciò che riguarda il cibo.. Giornalmente compro pane e frutta, faccio la spesa per la famiglia, cucino, lavo i piatti, i fornelli e il lavello, riempio e sgombro la lavastoviglie, do da mangiare ai cani, riempio e butto la spazzatura..
Per cui il tempo che trascorro pensando al cibo durante la giornata credo che coincida con le 24h, o poco meno.. Perfino di notte sogno di mangiare. Magari non proprio di abbuffarmi, ma di mangiare sì.
Tutta la mia vita ruota attorno al cibo, e in funzione del cibo.
Quanta attività fisica devo fare? Dipende da quanto ho mangiato, non da quanta voglia ho, nè dalla mia stanchezza o dai dolori, nè dalle condizioni atmosferiche. Se ho mangiato poco, anche se scoppio di salute e splende il sole posso stare buttata a letto tutto il giorno. Se mi fa male la caviglia, se piove, se non ho voglia di muovermi, ma ho mangiato assai, devo comunque tirarmi su e fare sport, fino a crollare.
Devo studiare. Ma dipende da quanto ho mangiato. Stare seduta sulla sedia davanti al tavolo? Posso permetterlo? Se ho mangiato troppo devo muovermi, fare qualcosa, bruciare calorie. Se sono a digiuno posso studiare, ma ciò non mi impedisce di pensare comunque ininterrottamente al cibo.
Devo vedermi con gli amici. Ma dipende da quanto ho mangiato e da quanto cibo ci sarà. Non posso uscire per cena, al massimo vado dopo, ma dipende dove vanno. Feste di compleanno, pub, cinema, cioccolaterie, film in casa, sono luoghi e situazioni troppo a rischio, è quasi impossibile riuscire a non mangiare assolutamente nulla ed è difficile fare attività fisica. E se ho già mangiato troppo durante la giornata non posso permettermi di uscire.
Credo che non sia nemmeno un caso che i giochini che faccio al cellulare sono relativi al cibo. Prendi le banane a minion rush, abbina le caramelle a candy crash saga, coltiva nella fattoria, servi nel ristorante, ecc.
E di cosa parlare in un blog se non di cibo?
E così via per tutto il resto. E' sempre tutto in funzione del cibo.
E la cosa è così frustrante, così pesante, che è difficile anche spiegare quanto..

Il mio desiderio per quest'anno nuovo è di riuscire:
-a studiare indipendentemente da quanto ho mangiato
-a stare coricata a letto se non ho voglia di andare a correre anche se mi sono abbuffata
-a non abbuffarmi più mangiando solo ciò che mi va e quando mi va, senza sentirmi in colpa
-a non preoccuparmi delle variazioni fisiologiche di peso, senza dovermi pesare ogni mattina
-a uscire a cena con i miei amici e mangiare una pizza senza andare in panico.
L'ultima pizza che ho mangiato risale ad agosto, e dopo ho disdetto il cinema con gli amici e ho costretto il mio ragazzo a fare una passeggiata, per smaltire. Non ricordo quando sia stata l'ultima volta in cui ho mangiato una pizza senza sensi di colpa e senza abbuffarmi dopo (tanto ormai.)

Il mio desiderio per quest'anno nuovo è di cambiare prospettiva, di far girare la mia vita attorno a qualcos'altro, attorno a me stessa. Le relazioni, non il cibo. Le persone, non le calorie. Gli hobby, non le compensazioni. E magari da qualche parte vorrei far entrare anche lo studio e la laurea. Magari trovare un lavoro, magari costruirmi un futuro in cui vedermi non solo magra, ma anche realizzata, indipendente, felice.
Sopratutto ciò che mi auguro è di non terminare il 2014 nella stessa situazione in cui ho concluso il 2013, se non peggio. Voglio che sia un anno diverso, voglio concluderlo davvero con serenità, con soddisfazione, e voglio che per voi tutte sia la stessa cosa.
Con la consapevolezza però che tutto questo non viene da solo, non nasce dal niente. La materia non si annulla e non si crea, ma si trasforma.
Non mi resta che provarci. Non so da dove cominciare, ma ci provo.
Un bacio a tutte.

14 commenti:

  1. mi spiace. anche io non so bene come muovermi. anche se ho uno psicologo che mi dice esattamente cosa fare. ma i tuoi propositi gli piacerebbero!

    RispondiElimina
  2. Ciao Softie :*
    Ti auguro un bellissimo uovo anno, hai ancora 364 giorni da scrivere...spero che la storia che deciderai di scrivere sia piena di emozionanti colpi di scena, di cadute, sì, ma soprattutto di risalite :)
    Buon 2014 :*

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Tesoro, mi hai fatto scendere qualche lacrima con questo post, per la commozione...hai descritto perfettamente un dca, e tutto cio' che implica, e se penso a quante ragazze invece inneggiano all'anoressia credendo che sia la soluzione ai loro problemi, incollerei davanti ai loro occhi il tuo post...ma mi sono commossa perche' i tuoi propositi sanno di vita, e anche se non sai da dove cominciare, sono certa che la tua voglia di rivalsa da qualche parte ti portera', fuori da quella cucina soprattutto!
    Un grande abbraccio e buon 2014!

    RispondiElimina
  5. Buon 2014 speriamo di riuscire a realizzare i nostri sogni <3

    RispondiElimina
  6. Ehi bella. Ti ho appena ritrovata e sono veramente contenta.
    Quando ho visto che avevi cancellato il blog sono rimasta interdetta.
    Ero davvero preoccupata per la tua salute, visto i tuoi ultimi post.
    Senza contare che con i tuoi post mi davi tanta, tanta, tanta forza.
    Provaci.
    Prova a cambiare e riuscire a passare uno splendido 2014.
    Adesso corro a leggere tutti i post recenti.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi ciao! Passo subito da te! <3

      Elimina
  7. Mi piace questo tuo post. Ti sento positiva. Anche io come te sto sempre in cucina. Non so, mi da l'idea di accoglienza e calore, e poi di solito condividendo la stanza con mia sorella è l'unico posto in cui posso essere lasciata in pace. Inoltre è divertente , quando sto a casa tutto il giorno x esempio, vedere cosa mangiano i famigliari xD mia madre per esempio ha abitudini un po' sballate, tipo esce e mangia pizza e fritti e a casa yogurt , sardine e verdure xDxD :S mio padre invece in cucina ci entra di rado, ha la sua età e segue solo il senso della fame. Mia sorella sempre pasta xD
    A parte questo come te prima anche io facevo la spesa sovente, ma ora non ci vado da un bel po' e se è ordino il cibo a casa o mi accontento. Non so, ho cominciato ad odiare i supermercati. Primo perché ormai in quelli vicino casa mi conoscono, compravo sempre e solo schifezze nelle mie fasi bulimiche e hanno incominciato a guardarmi in modo strano o magari anche a prendermi in giro mentalmente (secondo me). Faccio i km con il motorino pur di andare in supermercati in cui non mi hanno mai visto (se proprio devo andarci).
    Penso che stare in cucina per te sia un modo per avere tutto sotto controllo e paradossalmente per non buttarti sul cibo, sbaglio?
    Magari una dieta che potrebbe coincidere con i tuoi propositi è la "Dieta Paradossale" del dottor Nardone. Se cerchi su internet, si mangia quel che si vuole ma solo 3 volte al giorno, e si fa uno sport che piace. Ma penso che forse x il tuo modo di essere potrebbe apparire come una "dieta" rischiosa. Io ho letto il libro, e il confine tra dieta libera secondo i propri istinti, ma moderata e abbuffate gigantesche può essere sottilissimo.
    Quanto pesi ora? Mi sembra che tu comunque nel 2013 abbia fatto progressi. Dalle foto sembri un sacco dimagrita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi! Si immagino sia quello il motivo.. anche se in realtà più tempo passo in cucina e più mangio! Grazie del consiglio, mi informerò! Ultimamente il peso oscilla tra 50,5 e 51,2. Tutti a natale ingrassano, io ho perso 2 kg xD

      Elimina
    2. Beata te 0.0
      Cmq ho visto ora il tuo post di riepilogo post feste, la gente sa essere davvero insopportabile

      Elimina
  8. Che bello questo post...sono con te, sei una ragazza intelligente, SO che ce la puoi fare.
    Riprendi in mano la tua vita.

    RispondiElimina
  9. E' un post molto difficile, nel senso che si vede la difficoltà che hai in questo momento, ma è una fase, o per lo meno cerchiamo di vederla così, passerà, prima o dopo passerà e ne uscirai più forte.
    Un bacio

    RispondiElimina
  10. E' un bellissimo post, questo, pieno di energia e propositività, che ti auguro tu riesca a mantenere non solo per tutto il 2014, ma anche ben oltre... Hai perfettamente ragione quando scrivi che tutto questo non viene da solo... viene da te. Perchè se tu l'unica artefice della tua vita, sei tu l'unica che può decidere come e cosa cambiare, ed in quale modo forlo. Hai tutta la tua vita tra le tue mani: sarà esattamente come vorrai. Le tue risoluzioni sono ottime: adesso devi mettercela tutta per metterle in pratica.
    Prova a pensare ad una cosa, anche piccola, che ti piace, ed incomincia da quella: può essere uno sport, un hobby, un'amicizia... questo puoi saperlo solo tu. Comincia a dare più valore a quella cosa, a concentrartici di più... Perchè per lasciar andare un DCA, è necessario metterci a fuoco su cose che sono altro rispetto al DCA stesso.
    Ti abbraccio forte, e ti auguro un sereno 2014...

    RispondiElimina
  11. hai scritto con così tanta onestà e intensità. mi sono ritrovata in te.
    spero vivamente che tu ci riesca. veramente. col cuore
    poichè una tua vittoria è un po' la vittoria di tutte
    un grande bacio xxx

    RispondiElimina

Sii civile, non serve insultarmi per parlare con me.