venerdì 27 dicembre 2013

Riepilogo post feste

24/12/13
Peso: 51,7
Eravamo solo noi 5: io, i miei genitori e i miei due fratelli. Non abbiamo chissà quanti parenti e non li frequentiamo molto.
Il pranzo sarebbe stato pesante, mia madre doveva fare la pastasfoglia, perciò avevo deciso di non mangiare di mattina, ma poi mi è venuta fame.
11:30 = 2 arance
13:00 = Qualche oliva, preparando il ripieno per mia madre (mollica, olive denocciolate, aglio, olio) E le olive mi hanno scatenato il binge.. Ho fatto fuori un bel po' di pandoro con gocce di cioccolato. E sono subito uscita a camminare e correre col cane per 3 quarti d'ora. Per fortuna sono tornata proprio a ridosso del pranzo e privata del mio aiuto mia madre ha deciso di rimandare la pastasfoglia al giorno dopo. Grazie.
14:15 = 1 uovo sodo, spinaci bolliti, 2 crispelle con acciuga e ricotta, 4 arance. Le crispelle si mangiano a pranzo la vigilia di natale per tradizione nella famiglia (calabrese) di mia madre. Sarebbe pastella (farina, acqua, lievito) a cui si cerca di dare una forma rotonda mentre si riempie di ciò che si vuole e si butta nell'olio bollente.
20:00 = 2 crispelle con acciuga e ricotta riscaldate nel forno a microonde. Sparacelli (broccoletti) crudi. Frutti di mare sconditi. Una fettina di calamaro ripieno. Un po' di arance.
22:00 = Una fettina di pandoro con gocce di cioccolato. Qualche arancia.

25/12/13
Non ho osato pesarmi dopo tutto quel pandoro al cioccolato. Tra l'altro mi faceva malissimo la caviglia, per il troppo sport del giorno prima (oltre alle ore di passeggiata e corsa che ogni giorno faccio col cane, salgo e scendo le scale senza ascensore, e abito all'8° piano, e ogni giorno faccio centinaia di squat e di JJ, più addominali e cose varie.) e non ho potuto fare sport per tutta la giornata.
Colazione: una tazza di latte scremato
Sono stati a casa nostra sia a pranzo che a cena mia nonna, mio zio scapolo, mia zia vedova e i suoi due figli.
Sono stata tutta la mattina a cucinare con mia madre, abbiamo preparato di tutto.. Il pranzo prevedeva:
Antipasti: Frutti di mare confezionati, immersi nell'olio. Olive messinesi ripiene. 275 gr di pastasfoglia ripiena di ricotta e spinaci tagliata a quadratini. Peperoni ripieni cotti in forno ma nella teglia oliata. Crispelle avanzate dal giorno prima. Tartine di pancarrè con crema di salmone, maionese e salmone affumicato.
Primi: Pasta al forno.
Secondi: 5 bracioloni (fetta di carne, tritato impastato con mollica e uovo, uovo sodo, mortadella, formaggio) nel sugo. Polpettone (tritato impastato con mollica uovo panna e prosciutto cotto) nel tegame con verdure miste. Salsiccia al forno con patate e salsiccia nel sugo.
Contorni: Una teglia di patate e cipolle al forno, senza olio
Io ho mangiato 2 quadratini di pastasfoglia con ricotta e spinaci durante gli antipasti, ho sgranocchiato il gambo degli sparacelli crudi mentre gli altri mangiavano la pasta al forno. Ho preso poi un altro quadretto di pastasfoglia e qualche pezzetto di patata al forno con cipolle mentre gli altri sbafavano i secondi. E ho terminato con qualche mandarancio.
Di pomeriggio ho mangiato qualche altro mandarancio e a cena solo sparacelli bolliti e un po' di patate e cipolle al forno senza olio, e ancora qualche mandarancio, mentre gli altri si fiondavano sugli abbondanti avanzi del pranzo. Al momento dei dolci però non ho resistito dal mangiare un cioccolatino e mezza fettina sottilissima di pandoro al cioccolato.

26/12/13
Peso: 51,7
11:30 = Yoghurt magro all'ananas con mezza galletta di riso e 7 gr di cioccolata fondente a pezzettini. 4 cioccolatini al latte e cereali e uno fondente ai cereali.
300 squat e lavoretti in casa. Troppa pioggia e ancora troppo male alla caviglia per uscire col cane.
14:00 = un quadratino di pastasfoglia del giorno prima e due peperoni (piccolissimi) ripieni (sempre di mollica), fatti fare apposta per me in una teglia a parte senza olio. Qualche mandarancio.
Non ho digerito per niente. Sono stata malissimo tutto il pomeriggio. Ho cercato di provocarmi il vomito verso le 3 ma non ci sono riuscita e non ho voluto insistere, tanto sapevo che era questione di tempo e sarebbe comunque risalito tutto. Infatti tra le 6 e le 7 di sera lo stomaco ha espulso tutto, in più momenti. Di sera ero una pezza, stavo malissimo. Disidratata al massimo, con bruciore di gola, mal di pancia, mal di testa e nausea. Ero convinta che avrei vomitato ancora, così dopo una breve passeggiata fuori col cane e una tazza di acqua e alloro mi sono subito messa a letto, e lo stomaco ha resistito.

27/12/13
Peso: 50,5.

My god. 1,2 kg in un giorno. E il cioccolato l'ho digerito tutto eh, è risalito solo il pranzo. Sono consapevole che non ho certo perso 1 kg di grasso, ma per lo più mi sono semplicemente disidratata. Però vedere 50 sulla bilancia fa un certo effetto... Non ero mai scesa sotto i 52, e negli ultimi giorni ho toccato prima i 51 più volte e poi adesso i 50. Non so che effetti avrà tutto ciò su di me.. Cercare di riprendermi o continuare a dimagrire, perchè la sensazione è troppo bella? Non sono capace di ingrassare apposta.. Non posso farlo. Potrei cercare di mantenere il peso.. ma non so. Oggi ho ancora lo stomaco in festa, non so se e quanto mangerò.. E l'idea che domani potrei trovare un 49 sulla bilancia mi eccita tanto da far paura a me stessa..

Tutto sommato sono sopravvissuta egregiamente a queste feste. Mi è dispiaciuto un po' non aver mangiato praticamente nulla del cibo buonissimo cucinato da mia madre. Lei è un'ottima cuoca, e tutti non facevano altro che lodarla mentre mandavano giù bocconi di questo e di quello. Ma semplicemente non avrei potuto mangiare.. Non per questioni etiche, ho ormai abbandonato i principi vegetariani. Ma semplicemente sapevo quali ingredienti avesse usato. Ho visto il tritato pieno di grasso, tutti i tipi diversi di proteine mischiate (pesce, carni, salumi, formaggi, uova), l'olio di semi con cui ha unto le teglie. E non potevo mangiare nulla di tutto ciò, non potevo e basta. E non mi è nemmeno pesato più di tanto. Le cose nemmeno mi attiravano, vedevo gli altri mangiare la pasta al forno ed io sgranocchiavo tranquillamente il broccolo, senza problemi. Era un po' come se a tutta quella roba io fossi allergica. Sapevo di non poterle mangiare, e non potevo certo farci nulla. Mica era colpa mia se proprio non potevo neanche assaggiarle!
Mi sentivo esattamente così, come se gli altri dovessero mangiare tutto (tanto che continuavo a offrire cibo, ad aggiungere pane a tavola, a spostare teglie e vassoi, aiutavo mia madre ad impiattare, chiedevo se qualcuno volesse il bis), ma io non potessi proprio toccare nulla. Mi viene in mente Viellina mentre penso che a me "non era concesso". Sono stata praticamente tutta la cena di Natale in piedi. E ho vissuto tutto con estrema serenità, niente frustrazione. Tanto anche lo scorso natale era andato più o meno così.. Con l'unica differenza che i peperoni ripieni li avevo digeriti e al posto dei broccoli crudi mi ero fatta il minestrone bollito.
Dovrei tornare con la mente a due anni fa per trovare un natale in cui io abbia mangiato davvero, ingozzandomi di tutto come le persone "normali"(?).

Ah ovviamente a cercare di farmi innervosire ci hanno pensato i parenti, con i loro stupidi commenti inopportuni. Tutti a chiedermi continuamente perchè non mangiassi, perchè non mi sedessi, perchè non mi abbuffassi, tutti a farmi battutine, a lanciare frecciatine. Una prozia, venuta in visita il pomeriggio, mi ha detto che sono troppo magra, mi ha chiesto quanto sono alta e quanto peso. Le ho detto la stessa cosa che dico a mia madre. 162 cm per 53 kg e mi ha detto che è troppo poco, che dovrei pesare ALMENO 65 KG. Ma se lo scorso natale ne pesavo 59 e lei stessa mi ha detto "oh sei fatta più magra, stai benissimo, però certo le cosciotte ti sono rimaste". E ora dovrei pesare 65 kg? Non ho parole.
E ovviamente quando di sera sono andati tutti via, man mano che mi salutavano dirigendosi verso la porta TUTTI hanno trovato il tempo, tra un bacio e un ringraziamento, per fare un commento sul mio fisico e sul mio peso. "Come sei secca" "Sei troppo magra" "Adesso basta dimagrire" "Sei dimagrita troppo dall'anno scorso" "Devi ingrassare un po'." E io docilmente chinavo la testa, sorridevo, ridacchiavo, annuivo e speravo che quello strazio finisse presto.
Vi fate vedere solo una volta l'anno per mangiare a sbafo a casa nostra e credete pure di avere il diritto di dirmi cosa dovrei o non dovrei fare? Non vi ho detto nulla solo perchè era Natale, e tanto già il giorno dopo si saranno dimenticati di me e di quanto sono "secca". Se ne riparla il prossimo anno. Tanto credete che non troveranno comunque come commentare e rompermi le palle pure se rimetterò peso o lo manterrò?

A voi com'è andata? Spero che abbiate passato serenamente queste feste, riuscendovi a godere, se non il cibo, almeno l'atmosfera natalizia (che io non ho proprio avvertito) e i parenti.

10 commenti:

  1. fare sport fa benissimo, però se praticato con questo stress diventa un po' controproducente. gli effetti benefici anche solo di un'ora al giorno perdurano nel tempo, ma le ginocchia le caviglie doloranti lo sforzo continuo.. potrebbero danneggiarti un bel po'. lo dico io che rischio l'artrosi a 30 anni e riesco a pedalare per tre ore ignorando il ginocchio dolorante da anni.
    capisco bene la sensazione di NON poter ASSOLUTAMENTE mangiare del cibo, senza un criterio preciso (ad esempio, per me: dolci sì ma fritto no), e guardo con invidia chi pensa di mangiare una porzione di una determinata cosa E BASTA e il giorno dopo magari non pesa 12kg in più o non si sente semplicemente una merda. invece a noi basta così poco per perdere il controllo, eppure sappiamo essere così ferree a volte. i parenti vanno ignorati, anche se spesso si parla per preoccupazione. la cosa che trovo buffa è il disagio che proviamo la maggior parte delle volte che qualcuno ci comunica che siamo magre, o dimagrite. è quello che desideriamo in fondo, eppure quasi mai la reazione è un sorriso aperto e soddisfatto, è come se ci fosse qualcosa da nascondere.

    un bacio #

    RispondiElimina
  2. Considerato che per me il Natale è stata una giornata lavorativa come tutte le altre... bè, direi che è passato senza che me ne sia neanche accorta!... ^__^"
    Mi dispiace che il tuo Natale non sia stato piacevole sotto nessun punto di vista... però, per male che sia andato, è stato un solo giorno. E un giorno non cambia proprio assolutamente niente nel computo di un anno. Prova a vederla in prospettiva: che valore ha 1 rispetto a 365? Sostanzialmente nessuno, non si nota nemmeno. Prova a vederla sotto questo punto di vista... magari un po' di malumore sparisce.
    Un abbraccio...

    RispondiElimina
  3. Il binge è una brutta bestia, spero che un giorno riuscirai a goderti il cibo anche con qualche esagerazione ma senza piu' passare da un estremo all'altro, ce la puoi fare, davvero!

    Buone Feste, un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace per tutti questi parenti che non stanno mai zitti, credimi sa essere davvero una cosa fastidiosa, loro pensano di dire cose utili e invece fanno solo peggio, forse dovremmo guardare la loro buona fede (almeno mi auguro sia così).
    Comunque hai superato il periodo natalizio davvero egregiamente, sei stata davvero brava ed è giusto dirlo. Congratulazioni.
    Per quanto riguarda il peso (del 49 kg intendo), io sono l'ultima che dovrei parlare dato che io sclero se vedo dal 50 in su, però ti capisco, immagino che se un giorno vedrai 49 sarà un giorno incredibile, ti credo stella. Ti capisco davvero.
    Un abbraccio :*

    RispondiElimina
  5. Ciao a te cara.
    I parenti sono noiosi quando fanno così ti capisco...con me non lo fanno più da tempo perchè sono grassa quindi non c'è niente da dire. Ti seguo anche io d'ora in poi. Ammiro la tua forza di volontà, io ho mangiato da far schifo, mi sono abbuffata...vorrei essere come te, avere la tua forza. Non hai mangiato tanto!
    Dopo capodanno probabilmente aggiornerò e ti farò sapere come sono passate le feste per me. MALE. Sta andando tutto male..

    Un bacio
    M.

    RispondiElimina
  6. Mamma mia, quanto cibo! Io sono sempre riuscita a godermi le feste sotto il punto di vista alimentare, ma noi facciamo solo la cena della vigilia e mangiamo un quinto della roba che hai elencato... Tutto di pesce, quindi anche sano e poco grasso :) zero fritti ecc... Leggendo il post non ho potuto far a meno di pensare che sei stata davvero forte a non lasciarti soppraffare dall'ansia e dal panico dinnanzi a tutto quel cibo! Complimenti :) magari l'anno prossimo riuscirai anche a mangiare senza pensieri ;)

    Riguardo ai commenti sul tuo fisico...Beh, fregatene e pensa positivo : almeno a te fanno notare che sei dimagrita, a me il contrario ahahah :) devi inquadrare bene le loro parole e inserirle nel contesto : così come io sono ancora molto magra pur essendo ingrassata, tu sei sicuramente molto bella anche se loro rompono le scatole ;) probabilmente lo dicono perché hanno paura che tu esageri, ma visto che ripeti sempre che i corpi eccessivamente magri ti fanno schifo, penso che te ne renderesti conto se anche il tuo rientrasse in tale categoria. Cerca di piacere a te stessa, il giudizio altrui non è importante :)

    RispondiElimina
  7. Anche io l'ho passato con la mia famiglia, niente di grande..invece da piccola era piu una cosa allargata con tutti i parenti ecc..
    il cibo che hai descritto sembra davvero buonissimo!dev essere una bravissima cuoca tua mamma!
    Per i commentini stupidi ignorali..mi sembra davvero senza tatto o magari vogliono metterla sulla leggera per sdrammatizzare..ma l'importante è che stai bene tu!
    Comunque mi fa molto piacere leggere che scrivi"l'ho passato serena"!!cibo a parte sono contenta sia andato bene!!ti ho risp pure al tuo primo post in cui ho scoperto che eri tornata!:)
    Mi fa piacere rileggerti!:)
    Un abbraccio..

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Infatti mi sembrava strano, leggevo ma nessuna allusione ai commenti altrui, e invece poi infatti eccoli: sempre presenti e inopportuni (come potevano mancare?!). Conosco quando fanno così, sia x quanto riguarda la magrezza che l'essere ingrassate. Tu ti sei comportata nella maniera più adeguata: sorridi, annuiscii & ignora. Questi commenti derivano da un sottofondo di invidia , la gente non concepisce che si possa resistere al cibo, come tu hai fatto in maniera perfetta nonostante tutti i fritti, gli zuccheri e i grassi.

    RispondiElimina
  10. Sono d'accordo: tutti i parenti che criticano tutto, pensano di essere davvero importanti.

    Z.

    RispondiElimina

Sii civile, non serve insultarmi per parlare con me.